Una sciarpa sospesa… nel cuore

Tutto cominciò con un caffè sospeso.
Po fu la volta della colazione, della pizza e del pane. E adesso un nuovo traguardo: la sciarpa sospesa.
‘Dona una sciarpa” è l’iniziativa di Guardian Angel di Bologna i cui volontari hanno pensato, importandolo dagli Stati Uniti, a un semplice, ma utile e meraviglioso modo per riscaldare chi è in difficoltà. Chiunque vuol contribuire può lasciare una sciarpa attaccata a un palo o sul tronco dell’albero, così che chi ne ha bisogno potrà liberamente prenderla per indossarla
In fondo se ci pensiamo, la sciarpa è un indumento che ognuno di noi ha nell’armadio.

E spesso ne abbiamo talmente tante, dalle forme e dai colori talmente strani e disparati che rimangono nel fondo del nostro guardaroba senza mai venire utilizzate. Pensate a quelle che vi hanno regalato le vostre anziane zie, o vostra suocera o un collega che di buon gusto ne ha davvero poco. Sono quei capi d’indumento che poi ricompaiono miracolosamente al cambio di stagione e ogni volta ci richiediamo, che ci farò mai? E allora ecco che una soluzione c’è, ed è una soluzione che farà anche del bene.
‘Dona una sciarpa’ per riscaldare l’inverno di tante persone.

Una meravigliosa idea che come dicevamo inizierà a Bologna e che speriamo arrivi in tante altre città. Un’iniziativa che vi abbiamo voluto presentare in maniera leggera, ma che di diritto entra nella nostra sezione di belle notizie e che ci auguriamo possa davvero servire a far trascorre un inverno un po’ meno rigido a chi non può permettersi di acquistare nemmeno una sciarpa.
Che il calore di una sciarpa possa riscaldare il corpo, ma soprattutto l’anima.